Una festa per la fine del progetto Mosald

Una bella storia ha sempre un lieto fine. Due anni di lavoro, 80 ragazzi disabili coinvolti, enti pubblici, scuole, cooperative sociali, circoli, aziende. Tutti insieme con un unico grande obiettivo: l’integrazione.

Giunge al termine il progetto Mosald - Modelli Sostenibili: Dialoghi, Processi ed Esperienze per l’Accompagnamento al Lavoro di soggetti Disabili. Sabato 13 ottobre, nell’Hotel Settentrionale Esplanade di Montecatini Terme, si svolgerà un grande evento per festeggiare i risultati di questa bella esperienza che ha permesso a molti ragazzi disabili, affetti dalla sindrome dello spettro autistico e dalla sindrome di Down di confrontarsi con esperienze diverse, dall’agricoltura sociale alla ristorazione.

Il progetto Mosald, finanziato dalla Regione Toscana con i contributi del Fondo Sociale Europeo, è nato infatti con l’obiettivo di creare opportunità concrete di sviluppare le capacità delle persone disabili attraverso iniziative volte a restituire senso, responsabilità, stima, collaborazione e partecipazione. Il progetto, partito nell’ottobre 2016, ha previsto la realizzazione di servizi di accompagnamento al lavoro quali attività laboratoriali e stage aziendali sul territorio (agricoltura sociale, piccola ristorazione). Alla realizzazione dei corsi e dei laboratori ha collaborato un intero sistema locale composto dalla SdS della Valdinievole, i Comuni, il Circolo Arci di Vangile, l’istituto alberghiero Martini di Montecatini, l’istituto agrario di Pescia, la cooperativa La Valleriana, le cooperative sociali La Fenice, La Spiega di Grano, Saperi Aperti e Mestieri Toscani, oltre a molte aziende agricole, alberghi, ristoranti e pasticcerie del territorio che hanno ospitato i ragazzi durante gli stage.

“Il progetto ha permesso ai ragazzi coinvolti – commenta il presidente della Società della Salute della Valdinievole Riccardo Franchi - di sperimenatre attività che altrimenti non avrebbero mai potuto fare, acquistare fiducia in se stessi, confrontarsi con il mondo al di fuori dell’ambiente familiare e scolastico. Dall’altra parte la capacità che il progetto ha avuto di fare rete e di coinvolgere diversi attori nel territorio ha contribuito a creare un’etica di comunità e di sensibilizzare la società civile sull’importanza e sulle reali opportunità che ci sono di fare inclusione sociale attiva”.

 “Il progetto – aggiunge il Direttore della Sds Claudio Bartolini - è stato molto apprezzato dalle famiglie e ha avuto risultati così buoni in termini di miglioramento delle capacità relazionali dei ragazzi coinvolti che vorremmo proseguire le attività e ci stiamo impegnando per realizzare altri progetti nel campo dell’agricoltura sociale”.

L’appuntamento per i festeggiamenti è sabato 13 ottobre alle 16,30 nella sala conferenze dell’Hotel Settentrionale Esplanade di Montecatini Terme. Saranno presenti il presidente della Sds della Valdinievole Riccardo Franchi, il Direttore della SdS Claudio Bartolini, la coordinatrice del progetto Alessandra Menicucci e il regista Francesco Falaschi. A seguire è prevista la proiezione del film “Quanto Basta”.