Esiti concorso di idee rivolto alle scuole

La Società della Salute della Valdinievole ringrazia le scuole che hanno deciso di partecipare al Concorso di idee per la realizzazione di una campagna informativa di promozione e sensibilizzazione sul tema dell’affidamento familiare, sostenendo in questo modo la campagna di promozione e sensibilizzazione che la SdS porta avanti sul tema dell’affido.
Gli elaborati pervenuti sono stati giudicati da una Commissione in base ai seguenti criteri: originalità e creatività, coerenza rispetto ai temi del concorso, capacità comunicativa, completezza rispetto alle esigenze di una campagna informativa.
 
In base al punteggio ottenuto la classifica definitiva è la seguente:
 
  1. II A dell’indirizzo “Servizio Socio Sanitari” dell’Istituto secondario di secondo grado Sismondi - Pacinotti di Pescia;
  2. III B della scuola primaria Edmondo De Amicis dell’istituto comprensivo Galileo Chini di Montecatini Terme;
  3. IV B della scuola primaria di Ponte Buggianese dell’Istituto comprensivo Don Lorenzo Milani.
 
Il Concorso di idee si è svolto in collaborazione con le società Co&So, Pantagruel e Arkè che hanno curato le attività con le scuole e nel territorio all’interno del Progetto P.I.P.P.I. (Programma di Intervento per la Prevenzione dell’Istituzionalizzazione), realizzato dalla SdS Valdinievole con il contributo del Ministero delle politiche sociali e della Regione Toscana. Le suddette società hanno messo a disposizione del concorso come premi dei buoni spesa da spendere in attrezzatura didattica, accessori per la scuola, materiale informatico, materiale di cancelleria, supporti informatici e strumenti utili allo svolgimento dell’attività didattica. Sarà assegnato un premio di € 1.000 all’elaborato primo classificato, € 500 al secondo classificato, € 300 al terzo classificato.
La premiazione avverrà entro la fine dell’anno scolastico. Il luogo e la data verranno comunicati a breve sul sito della SdS.
Nonostante la necessità di stilare una classifica, obbligo di ogni concorso di idee che si rispetti, tutti i lavori presentati meritano il plauso della SdS per l’impegno dimostrato.